Category Archives: Jonathan Del Mar

Jonathan Del Mar (Londra, 1951) si occupa di filologia beethoveniana dal 1984. Figlio del direttore d’orchestra Norman Del Mar, ha contribuito alle ricerche per i suoi volumi “Conducting Beethoven” (Oxford, 1992). Nel 1995 Bärenreiter gli ha affidato la realizzazione della Urtext delle sinfonie di Beethoven (1996–2000), oggi regolarmente adottata da alcuni tra i principali direttori d’orchestra contemporanei (come Sir Simon Rattle, per le sue registrazioni integrali con i Wiener e i Berliner Philharmoniker). La collaborazione con la casa editrice tedesca ha restituito altre importanti acquisizioni filologiche nelle successive edizioni beethoveniane dei concerti e delle sonate per violoncello, così come in quelle per pianoforte (in corso d’opera). Autore di articoli di riferimento su vari problemi testuali ed esecutivi, è ospite stabile di Beethoven Autentico dall’ottobre 2016. Per info: www.baerenreiter.com

Cos’è una Urtext? Intervista a Jonathan Del Mar

Nel concerto di musica da camera dell’11 febbraio 1816, in cui sedeva al pianoforte alla presenza dell’autore, Czerny si prese alcune libertà durante l’esecuzione del quintetto op.16 e Beethoven lo rimproverò di fronte agli altri colleghi. Si legge nella lettera a Czerny del giorno seguente: “(…) Ieri ho dato in escandescenza, sono veramente dispiaciuto che sia successo, ma… Read More »

Tolta un po’ di polvere dal Quarto Concerto per pianoforte di Beethoven

In genere, più avanti andiamo nella vita di Beethoven più manoscritti autografi sopravvivono. Del resto è comprensibile: man mano che diventava famoso, era sempre meno probabile che i manoscritti fossero gettati una volta pubblicato il lavoro. I concerti per pianoforte, però, rappresentano una curiosa eccezione a questa regola: inaspettatamente (caso deludente e sfortunato) l’ubicazione dell’autografo del quarto concerto rimane sconosciuta. Ogni nuova edizione del Concerto… Read More »

“Errori – errori…!” La nuova edizione del Quinto concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven

L’Imperatore costituisce l’esito più alto della produzione concertistica di Beethoven, e i problemi testuali che presenta sono in proporzione i più complessi. Anche se la partitura era già stata promessa alla casa editrice Breitkopf & Härtel di Lipsia, l’accordo non escludeva offerte provenienti da altri Paesi. Così, una visita al compositore da parte dell’editore in Londra Muzio Clementi poté concretizzarsi nell’edizione inglese del concerto già… Read More »

È davvero così semplice? Il lavoro sulle fonti nel secondo concerto per pianoforte di Beethoven

In un certo senso, tra tutti i concerti di Beethoven l’op.19 è il più semplice su cui lavorare – le fonti sono ben conosciute, non ci sono nuove scoperte e non dovrebbero quindi esserci problemi né correzioni necessarie. La partitura autografa di Beethoven è conservata alla Staatsbibliothek di Berlino. Qui il rigo del pianoforte è spesso lasciato vuoto, ma poco importa, visto che abbiamo anche l’autografo della parte… Read More »

Jonathan Del Mar è su Beethoven Autentico: diamo il benvenuto sul nostro blog alla leggenda vivente degli studi beethoveniani

Qualcuno disse una volta che siamo come nani sulle spalle di giganti. Beh, nel mio caso il gigante ha anche un nome e un cognome – e oggi ho deciso di presentartelo. Sto parlando della leggenda vivente degli studi beethoveniani, il mio mito e (inarrivabile) modello: Jonathan Del Mar. Per chi non lo conoscesse, Jonathan è l’autore (tra l’altro) di… Read More »