“Errore – errore – Lei stesso è un unico errore”

By | 02/02/2019
“Fehler – Fehler – sie sind selbst ein einziger Fehler” [Errore – errore – Lei stesso è un unico errore]

Vienna, 6 maggio [1811]1

Errore2 – errore – Lei stesso è un unico errore – Dovrò mandare lì il mio copista, dovrò venirci io stesso, se voglio che le mie opere non escano tutte come semplici errori .

Sembra che il tribunale musicale di L.[ipsia] non produca un solo correttore che sia bravo, e Lei licenzia le opere ancor prima di ricevere le c.[orrezioni].

Nelle opere maggiori, composte di varie parti [Stimmen] bisognerebbe almeno contare le battute – Ma si vede nella Fantasia [op.80] ecc. cosa accade. Nella riduzione per pianoforte dell’overture dell’Egmont manca un’intera battuta.

Ecco la lista degli errori (erata [sic]). I miei più calorosi ringraziamenti per avermi spinto a occuparmi di qualcosa di così interessante. Viva bene, io spero in un miglioramento. La Fantasia è già stata spedita, anche la sonata [op.81a] partirà domani.

Sbagli quanto vuole, faccia tutti gli errori che vuole – io la stimo moltissimo lo stesso. Questo è l’uso tra gli uomini, stimarsi per non aver fatto errori ancora più grandi.

Il suo devotissimo servitore,
Beethowen.

N.B. Abbia cura che nelle bozze del concerto [op.73] da me corrette, nella parte del primo violino, nel primo Allegro, pagina 5 rigo 7, prima misura

il piano sia posto sotto queste note

e non al contrario sotto le note del violino.

Ouverture

p.5, 5° rigo 6ᵃ  misura

eliminare il do solo il mi nel clarinetto

p.6 ultimo rigo

i segni di legatura

fra le battute 3 <4> e 4, 5 e 6, 7 e 8.

p.7, 3° rigo

la legatura

tra le battute 7 e 8, 9 e 10

p.8, 3° rigo 1ᵃ battuta

la prima nota deve essere re fa

p.11 ultimo rigo 2ᵃ battuta

segno di ripetizione

4 Ariette

p.3 ultimo rigo 1ᵃ battuta

deve figurare [dal basso] re sol si

anziché mi sol do

p.6 1mo rigo 3ᵃ battuta nella parte vocale

aggiungere un punto . dopo il fa diesis

p.9, 2° rigo parte vocale 2ᵃ battuta

deve figurare sol sol anziché mi mi

Le 3 ariette tedesche sono di nuovo dedicate alla principessa Kinsky.

Traduzione a cura di Giuseppe Mariotti

Note

  1. Lettera di Beethoven a Gottfried Härtel, 6 maggio 1811 (Beethoven-Haus Bonn, collezione Bodmer, HCB BBr 9)
  2. Altri traducono “errori”; Fehler resta infatti invariato al plurale. Così ad esempio Jonathan Del Mar su questo stesso blog.

SCRIVI QUI I TUOI COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *