Un glissando di ottave nel Trio in do minore?

Ci siamo già occupati di glissando di ottave in Beethoven in due casi, a proposito del Primo concerto per pianoforte (I, 344-345) della “Waldstein” (III, 465-475) Potrebbe essercene un altro nel Trio op.1 n.3 – questa scala di ottave discendenti alla fine della sezione centrale del Menuetto (ed. originale Artaria, 1795): È un glissando? Analogie con i casi già esaminati… Read More »

Cos’è una Urtext? Intervista a Jonathan Del Mar

Nel concerto di musica da camera dell’11 febbraio 1816, in cui sedeva al pianoforte alla presenza dell’autore, Czerny si prese alcune libertà durante l’esecuzione del quintetto op.16 e Beethoven lo rimproverò di fronte agli altri colleghi. Si legge nella lettera a Czerny del giorno seguente: “(…) Ieri ho dato in escandescenza, sono veramente dispiaciuto che sia successo, ma… Read More »

Da Jonathan Del Mar, un errata corrige per il Quarto concerto

Alcune settimane fa, pubblicato tra queste pagine il suo articolo sul Quarto concerto, Jonathan Del Mar è stato così gentile da segnalarci in anteprima un paio di sviste nella sua edizione del brano per Bärenreiter. Siamo nel primo movimento, alle battute 256 e 271: A parte il fatto che, se tutti gli studiosi beethoveniani fossero così attenti e intellettualmente onesti,… Read More »

Tre ragioni per non fidarsi troppo dei manoscritti di Beethoven

Di fronte alle falle nell’attendibilità delle edizioni beethoveniane, urtext comprese, è normale reagire chiedendosi: “Ma allora non basta tornare ai manoscritti autografi e aggirare in questo modo il problema?” Purtroppo no, dal momento che neppure gli autografi possono essere considerati testimoni affidabili al 100%. Perché? Le ragioni sono sostanzialmente tre, e te le introduco in questo breve filmato: [iscriviti al canale YouTube di BeethovenAutentico cliccando sul… Read More »

Editare Beethoven: alla ricerca delle vere intenzioni del compositore

Nel 1995 ho avuto la grande fortuna di vedermi affidare dalla Bärenreiter un contratto per la preparazione della nuova edizione Urtext delle nove Sinfonie di Beethoven. A distanza di 14 anni, e dopo aver lavorato su un certo numero di altri pezzi di Beethoven, il mio stupore rimane intatto per due ragioni. Anzitutto c’è il grande onore di poter studiare da vicino e senza… Read More »

Tolta un po’ di polvere dal Quarto Concerto per pianoforte di Beethoven

In genere, più avanti andiamo nella vita di Beethoven più manoscritti autografi sopravvivono. Del resto è comprensibile: man mano che diventava famoso, era sempre meno probabile che i manoscritti fossero gettati una volta pubblicato il lavoro. I concerti per pianoforte, però, rappresentano una curiosa eccezione a questa regola: inaspettatamente (caso deludente e sfortunato) l’ubicazione dell’autografo del quarto concerto rimane sconosciuta. Ogni nuova edizione del Concerto… Read More »