[Video] Eseguire Beethoven: accordi arpeggiati?
È permesso arpeggiare gli accordi in Beethoven? E se sì, dove o quando? A a pag.111 del supplemento della Pianoforte-Schule op. 500, Carl Czerny indica, parlando del Quarto concerto, che...
Leggi l'articolo
“Dategli soltanto il nome del loro favorito: non hanno bisogno d’altro”
Durante una serata dal conte Browne, a Baden, Ferdinand Ries lasciò credere per scherzo agli invitati che una sua marcia, improvvisata al momento, fosse l'ultima composizione di Beethoven. Il giorno...
Leggi l'articolo
Manoscritto o prima edizione? I controversi arpeggi dell’Appassionata
Le fonti originali della sonata op.57 riportano gli arpeggi a batt.96-97 dell'Andante con moto con due significative differenze. Una difformità che ritroviamo naturalmente anche sulle edizioni oggi in commercio –...
Leggi l'articolo
I due tipi di portamento nel “Metodo di canto” di Vaccaj (1832)
Un estratto dal celebre Metodo pratico di canto italiano per camera di Nicola Vaccaj (Londra, 1832) in merito ai due "modi di portare la voce". A cura di Zoe Papas....
Leggi l'articolo
Die-Intimen-bei-Beethoven
“Neppure Hummel poteva rivaleggiare con lui”
Un passo in cui Carl Czerny ricorda il modo di suonare di Beethoven, tratto dagli Aneddoti e appunti su Beethoven: "Era il 1808 oppure 1810, l'anno in cui il vecchio...
Leggi l'articolo
Sette fa diesis originali “dimenticati” nel Quarto concerto di Beethoven
Molte edizioni del Quarto concerto per pianoforte di Beethoven presentano una nota (ripetuta sette volte) diversa da quella che compare nelle fonti originali. Si tratta dei fa doppio-diesis del solista...
Leggi l'articolo
[Video] Czerny: cambi di tempo all’interno di un passaggio
Nella Pianoforte-Schule, Carl Czerny dà il suo interessante punto di vista sui cambiamenti di tempo ("Von den Veränderungen des Zeitmasses") all'interno di un passaggio, descrivendo in dettaglio, e in modo...
Leggi l'articolo